InCorto: il mondo dei ragazzi è un film – La Voce dei Navigli -12/04/2019

Su La Voce dei Navigli del 12/04/2019 Ilaria Scarcella racconta la serata finale del Concorso InCorto Scuola.

Una manciata di smartphone, un chilo di idee, un pizzico di collaborazione. E a volontà, come ingrediente principale, la fantasia. È questa la ricetta perfetta di InCorto Scuola, progetto-concorso dedicato ai giovani studenti e nato da una costola di un concorso di cortometraggi ormai collaudato (parleremo della versione "adulta"; in scena il 12 all'Agorà, sul prossimo numero).

L'iniziativa, proposta quest'anno per la prima volta, ha visto l'impegno dell'Asso­ciazione Civico 2 nelle persone di Luca Nozza, Davide Pastori e Eva Pettinicchio, che hanno promosso in diversi istituti scolastici laboratori cinematografici, seguendo i ragazzi nella varie fasi della creazione di un cortometraggio: dalla messa a punto dell'idea allo storyboard e alla sceneggiatura, fino alla realizzazione con l'uso esclusivo dello smartphone. Un progetto durato mesi, di cui si sono tirate le somme Io scorso 29 marzo. Il risultato? Ben diciassette cortometraggi, frutto diretto dei laboratori scolastici tenuti da Associazione Civico 2 nel territorio, più altre quattro proposte provenienti da scuole di Ossona, Gallarate, Bologna e perfino Macerata.

A mettersi in gioco sono state dodi­ci classi, per un totale di quattrocento Alunni, con l'obiettivo di trovare la giusta forma del "dialogo" ( questo il tema del concorso). Qualcuno partendo da spunti semplici, legati all'ambiente scolastico: l'accettazione del nuovo compagno di classe, l'essere colti impreparati al momento dell'interrogazione (esilarante il corto C'è solo dialogo della secondaria di Santo Stefano Ticino). Altri, invece, ragionando su temi più complessi, come l'immigrazione, il pregiudizio, l'identità sessuale, l'omosessualità e anche la religione. La giuria di esperti, composta da Rita Ciancio, Christian Sarno, Michele Volgarino e Alessandro Acito, ha classificato i cortometraggi in base a diversi elementi: gli strumenti a disposizione, l'originalità e la resa stilistico-narrativa.

La classifica che ne è risultata vede al terzo posto il cortometraggio intitolato Questione di feeling della primaria di Gudo Visconti, definito «Un progetto estremamente delicato che, nonostante le approssimazioni tecniche, cattura per la delicatezza dei protagonisti e per lo sviluppo di un motivo mai banale, quello della rete invisibile delle relazioni, risolta attraverso l'allegoria dei fili». Secondo classificato, Andrea della scuola superio­re "Falcone" di Gallarate, «premiato per il coraggio di trattare uno dei temi più scomodi e più complessi delle comunità adolescenziali: l'omofobia. Stilisticamente il miglior prodotto narrativo e sonoro».

Vincitore assoluto il cortometraggio della scuola superiore ''Alessandrini" di Abbiategrasso, Ti capisco se ti sento: «Un lavoro semplice ma ben orchestrato, sviluppato a partire da un'idea originale, dove un gioco di parole determina il trattamento del soggetto».
Menzione speciale per il corto girato dalla scuola secondaria di primo gra­do di Macerata, intitolato Non uccidere i miei sogni, dove un fatto di cronaca, "l'attentato di Macerata': diventa il motivo per avviare il dialogo con l'altro, un dialogo fatto di ascolto e di sguardi oltre le parole. «Fa sensazione che una classe di giovanissimi promuova valori di dialogo interculturale che esponenti istituzionali non riconoscono», ha spiegato la giuria. Questo è il cinema che ci piace: quello che ti permette di sognare, ragionare, comunicare e collaborare per un fine più importante, superare il pregiudizio.

Fonte: La Voce dei Navigli - Edizioni Clematis

 

Ringraziamo Ilaria Scarcella per le belle parole, vi ricordiamo:  chiunque fosse disponibile a sostenere il progetto può farlo sul sito www.associazionecivico2.it.

Il Laboratorio InCorto Scuola è una realtà possibile grazie al contributo di Fondazione Ticino Olona Onlus e Consorzio Est Ticino.

    

Informazioni o approfondimenti a laboratorio@incorto.net
Sito dedicato ai laboratori e al concorso www.incorto.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scroll to top