Concorso InCorto Scuola – I Vincitori

Il 29/03/2019 si è tenuta la serata finale del Concorso InCorto Scuola 2019.

Il tema della quarta edizione è stato Il Dialogo:

26 cortometraggi presentati al concorso, 21 selezionati per la serata finale,  17 frutto del laboratorio svolto da Associazione Civico 2. In totale il laboratorio ha coinvolto più di 400 alunni dell'abbiatense e del magentino che hanno prodotto quasi 2 ore di corti. 12 Scuole partecipanti.

I laboratori sono stati curati e realizzati d nelle persone di Luca NozzaDavide Pastori ed Eva Pettinicchio, in sinergia con i Docenti delle classi aderenti.

Il Laboratorio InCorto Scuola è stata una realtà possibile grazie al contributo di Fondazione Ticino Olona Onlus

I corti partecipanti al concorso:

  • Vita da diplodoco - Primaria Bologna
  • Tabelline ballerine - Primaria Bologna
  • Museo Musicale - Primaria Bologna
  • H2O in bocca - Primaria Bologna
  • Ninna Nanna Oltre Il Mare - Istituto comprensivo di Verdelago (TV)
  • Graffiti - Secondaria II grado Perugia
  • Non uccidere i miei sogni - Secondaria I grado Macerata
  • End of Injustice - Secondaria II grado Gallarate (VA)
  • Andrea - Secondaria II grado Gallarate (VA)
  • Behind the Wall - "Lombardini" Abbiategrasso (MI)
  • Welcome to reality - "Lombardini" Abbiategrasso (MI)
  • Ti capisco se ti sento - "Alessandrini" Abbiategrasso (MI)
  • Perché a parole - Secondaria I grado Santo Stefano (MI)
  • Modi di dire - "Alessandrini" Abbiategrasso (MI)
  • Meta a metà - Secondaria I grado Ossona (MI)
  • Lo sport è comunicazione - "Alessandrini" Abbiategrasso (MI)
  • Il dialogo soggettivo - "Alessandrini" Abbiategrasso (MI)
  • Hai un nuovo messaggio - Secondaria I grado Ossona (MI)
  • Confessioni - "Alessandrini" Abbiategrasso (MI)
  • Il dialogo non si vede - "Alessandrini" Abbiategrasso (MI)
  • Dialogo non c'è - Secondaria I grado Santo Stefano (MI)
  • Prescelto - CFP Canossa Magenta (MI)
  • Le parole sono note - Secondaria I grado Santo Stefano (MI)
  • Questione di fili - Primaria Gudo Visconti (MI)
  • Robecco videogame - Secondaria I grado Robecco sul Naviglio (MI)
  • L'aereo dei ricordi - Secondaria I grado Robecco sul Naviglio (MI)

4 giudici di questa edizione:

Rita Ciancio

è una pianista e compositrice di musica assoluta e colonne sonore. Di formazione accademica, si è esibita come concertista solista in Italia e all’estero. Ha lavorato con la scuola nazionale di cinema di Milano e la New York Film Academy per prodotti cinematografici. Ha ricevuto il premio come migliore colonna sonora al Festival di Spoleto, due nomination agli Hollywood Music In Media Awards e il primo premio al concorso internazionale London Grand Prize Virtuoso.

Alessandro Acito

autore, scrittore, regista, creativo, imprenditore e membro del consiglio della Fondazione Ticino Olona. Dal 2008 esco dall'industria televisiva per costruire LibLab con tutti gli annessi e connessi che ne derivano. Producer di eventi per televisioni italiane e straniere, filmmaker indipendente, attento alla progettazione sociale e con attenzione a realizzare progetti socialmente e ambientalmente sostenibili. Credo fortemente nella Filosofia della Restituzione, per cui qualsiasi risorsa umana attui processi di restituzione di competenze ed esperienze acquisite in operazioni di rinnovamento senza interesse economico primario.

Christian Sarno

padre di due figlie, curioso, errante e imperfetto. Educatore naturale da sempre, anche dei figli altrui. Sta cercando, negli ultimi tempi, di sopravvivere all'arrivo della secondogenita. Lavora costantemente nel tentativo di connettere gli apprendimenti personali e le scoperte professionali. Vive nella illusoria speranza che aver lavorato per anni con i giovani lo salvi dall'adolescenza delle sue due figlie. Guardare i propri genitori giocare con le sue figlie gli provoca una emozione forte e intensa. Dalle sue figlie ha imparato più di quanto si sarebbe mai aspettato.

Michele Volgarino

è un docente di Scuola primaria. Laureato in Scienze della Comunicazione e in Scienze della Formazione Primaria. Speaker di RadioSP30 con il programma I Care, programma che ha unito i suoi mondi (scuola, famiglia, ragazzi e comunità) con un unico fine: trasmettere la passione per il suo lavoro, creando una rete con tutte le personalità del mondo della scuola e della società odierna. Recentemente formatore per Giunti Scuola.

A loro  l'onore e l'onere di aver deciso il vincitore assoluto, che ha ottenuto un buono di 150 € in materiale scolastico e  la partecipazione  al concorso nazionale (serata finale il 12 aprile), il secondo classificato,  un buono da 100 € e il terzo, un buono da 50 €. I buoni spesa sono stati offerti dal Consorzio Est Ticino.

Menzione:

L’attualità del tema e la scelta degli autori di dedicare la loro opera a un sopravvissuto alla strage di Macerata ci ha spinto a riconoscere una menzione speciale alla scuola Secondaria di I grado di Macerata. Una scelta non più così ovvia di questi tempi, dove fa sensazione che una classe di giovanissimi promuova valori di dialogo interculturale che esponenti istituzionali non riconoscono.

Premiato Non uccidere i miei sogni  della scuola Secondaria di I grado di Macerata.

Terzo Classificato:

Un progetto estremamente delicato che, nonostante le approssimazioni tecniche di esecuzione e alcune indecisioni narrative, ti cattura per la delicatezza dei protagonisti e per lo sviluppo di un motivo mai banale, quello della rete invisibile delle relazioni, risolta attraverso l’allegoria dei fili. La giovane età dei protagonisti/autori ha giocato decisamente una parte importante nel riconoscimento.

Premiato Questione di filing della scuola primaria di Gudo Visconti (MI)

Secondo Classificato:

Il corto è una gemma di questo concorso che tratta uno dei temi più scomodi e più complessi delle comunità adolescenziali: l’omofobia.
Forse stilisticamente il miglior prodotto in concorso sia per linguaggio che per cura nell’audio. Il personaggio emerge con forza e mostra una direzione possibile per chi si nasconde o peggio ancora subisce una comunità sempre più votata alla discriminazione e all’omologazione.

Premiato Andrea della scuola secondaria di II grado di Gallarate (VA).

Primo Classificato:

Un lavoro semplice ma ben orchestrato sviluppato a partire da un’idea semplice ed originale, dove un gioco di parole determina il trattamento del soggetto. Ottima anche la recitazione del protagonista e la cura della macchina da presa. Il corto ha in sé tutte le caratteristiche di un
laboratorio di cinema scolastico, ma non rinuncia alla forza del messaggio e alla freschezza della comunicazione. Tutto in salsa clip musicale, coerente con il linguaggio degli autori.

Vincitore del Concorso InCorto Scuole 2019 Ti capisco se ti sento della scuola secondaria di II grado “Alessandrini" di Abbiategrasso (MI).

I ringraziamenti al sindaco di Robecco sul Naviglio, Fortunata Barnie, che ha sostenuto il progetto InCorto fin dalla prima edizione. Al CineTeatro Agorà di Robecco sul Naviglio che ha ospitato anche questa edizione.

Alla Fondazione Ticino Olona e al Consorzio Est Ticino. All'Associazione Civico 2 che ha accettato la sfida di prendersi in carico il progetto InCorto, ai  giudici Rita, Alessandro, Christian e Michele e a tutto lo Staff InCorto, Luca, Davide, Eva, Lisa e Paolo

Appuntamento alla quinta edizione del 2020.

Informazioni o approfondimenti a laboratorio@incorto.net
Sito dedicato ai laboratori e al concorso www.incorto.net

1 Comment

  1. Simona
    30/03/2019

    Bellissima iniziativa, complimenti

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scroll to top